Turismo & Vacanze: l’80% degli italiani torna a viaggiare!

Le previsioni relative ai viaggi 2022 sono molto incoraggianti: molti italiani torneranno alla routine vacanziera pre-Covid.

Si torna a viaggiare, dopo due anni di sacrifici che hanno letteralmente sconvolto sia i consumatori che gli operatori di settore.

Con i contagi finalmente e costantemente in calo, sembra che per gli italiani sia tempo di tornare ad organizzare le proprie vacanze.



I nuovi trend delle vacanze sono ben esposti dalla nuova analisi dell’EY Future Travel Behaviours; in effetti, sembra che questo sia l’anno della ripresa che confermerà quanto già avvenuto nel 2021, anno durante il quale circa l’80% della popolazione ha viaggiato per motivi turistici.


Le previsioni sono molto promettenti: all’incirca il 60% degli italiani tornerà alle proprie abitudini di viaggio pre-pandemia. Si ipotizza, addirittura, che 1 persona su 4 aumenterà il numero dei propri viaggi soprattutto grazie al consistente indebolimento dell’effetto Covid sugli spostamenti, alla parziale riapertura delle frontiere ed all’attenuazione delle misure di sicurezza sia a livello europeo che extraeuropeo.

Tuttavia, così come rilevato nei mesi passati, i consumatori si mostrano ancora molto cauti verso i viaggi con mezzi collettivi; oltre la metà di essi sembra voler limitare gli spostamenti in vacanza con treni e aerei.


I trend di viaggio del 2022

Dalle analisi condotte, pare prevarrà ancora il turismo di prossimità, con molti viaggiatori che si muoveranno alla scoperta delle bellezze italiane (67% degli intervistati). Tuttavia, il 33% del campione desidera trascorrere le vacanze anche all’estero (13% solo all’estero e 20% entrambi).

Le esperienze più ricercate saranno il relax (65% degli intervistati), l’enogastronomia (61%) e il divertimento con parenti e amici (46%).

Possiamo, quindi, ipotizzare un consistente incremento del turismo legato al wellness, tra terme e SPA (anche grazie al Bonus Terme), e di quello caratterizzato da attività all’aria aperta, dove si possa conciliare sport e riposo.


Comodità e prezzo sono i principali fattori che influenzano la scelta del mezzo di viaggio ma, anche se la sicurezza dell’esperienza di viaggio resta importante, quest’ultima tuttavia assume meno rilevanza nelle priorità dei viaggiatori. Aumenta, invece, l’importanza attribuita alla sostenibilità: il 74% degli individui afferma di aver fatto scelte di viaggio pensando alla sostenibilità ambientale.

In effetti, nel confronto tra auto e treno, si registra un’elevata attenzione dei viaggiatori alle iniziative di riduzione dell’impatto ambientale dei viaggi in aereo, con oltre la metà del campione che ritiene rilevanti quelle relative all’utilizzo di carburanti green.

Risulta crescente l’abitudine ad adottare comportamenti eco-friendly e a premiare coloro che, nel settore turistico, si mostreranno intenzionati a promuovere iniziative sostenibili.

Ragion per cui, nel settore dell’Hospitality si presta una cura crescente alla tutela dell’ambiente.

Featured Posts
Recent Posts
Archive